Recensione di Vincenzo Conciatori

Amico e collega in arte Alfredo Razzino adopera il sinonimo di biancopuro a dimostrazione della semplicità e purezza delle sue opere.

Generalmente figurativo ,è ad una continua ricerca della propria personalità e ha sostituito i colori aggressivi e cupi dei suoi inizi con colorazioni più temperate,quasi acquerellate che meglio esprimono i messaggi inseriti nelle sue opere, che sono  messaggi sociali attuali, ma non disdice  di descrivere un suo particolare modo di vedere il mondo. Non si ritiene un maestro nel vero senso letterale e per questo si confronta continuamente con artisti più vicini a lui. Una modestia che lo farà crescere sempre più e che gli dà conforto quando si esprime artisticamente.

Non essendo legato alle dure leggi di mercato,può permettersi il lusso di fare arte in cui pone tutta la sua passione,e il tempo di cui può disporre, senza dovere sottostare ad un vincolo commerciale.

Biancopuro otterrà sempre maggiori consensi ne sono sicuro,proprio perché è tra i pochi che ancora tentano di trasmettere arte.